23/07/13

ALLA SCOPERTA DELL' ARCIPELAGO TOSCANO

Isole in Toscana

l'Arcipelago Toscano. Sette isole, sette terre ognuna con un identità unica ma tutte accomunate da una natura straordinaria e selvaggia e da una storia antica e ricchissima. 

L’Elba, l'isola del Giglio, Capraia, Montecristo, Pianosa, Giannutri e infine la piccolissima Gorgona sono le isole che compongono uno degli arcipelaghi più affascinanti del nostro Paese: l'Arcipelago Toscano. Protette dal Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, le sette isole presentano una varietà di flora e fauna, come il Gabbiano Corso, unica e rara che si unisce ad un delicato e ricco ambiente marino protetto. Qui, infatti, la grande presenza di mammiferi marini ha fatto sì che venisse istituito il Santuario dei Cetacei. Sette terre bellissime e diverse una dall'altra ma tutte di una bellezza naturalistica selvaggia e ricca di spiagge, calette e fondali marini degni delle isole esotiche.

 
Sicuramente tra tutte le terre che compongono l'Arcipelago, l'isola d'Elba è la più frequentata e la più famosa in tutto il mondo per avere ospitato Napoleone in esilio nel 1814. L'isola è un'affascinante susseguirsi di boschi, campi coltivati, vigneti e paesaggi a tratti aspri a tratti dolci e rilassanti grazie alla presenza di spiagge lunghe e di sabbia fine come quella di Capo Bianco. 

Cosa visitare: il borgo di Portoferraiocon i suoi edifici storici come la Villa dei Mulini (ospitò Napoleone e ospita la sua biblioteca personale); la Villa Romana delle Grotte, risalente al I sec a.C; la Villa di San Martino e il Castello del Volterraio. 

Le più belle spiagge: Rio Marina; la spiaggia della Torre; le spiagge del borgo Rio nell'Elba e la spiaggia di Norsi a Capolìveri. Infine non perdetevi una tra le località più chic dell'isola: Marina di Campo, con la sua bella baia che assomiglia ad una mezza luna. 

Se invece preferite trascorrere qualche giorno ancora più a stretto contatto con la natura allora l'Isola del Giglio così come l'isola di Capraia sono le mete adatte a rispondere al vostro desiderio. L’isola del Giglio è un paradiso di piccole calette e spiagge raggiungibili grazie a piacevoli camminate nella natura selvaggia. I sentieri più suggestivi sono sono quelli che partono da Giglio Campese; il più affascinante è sicuramente quello che conduce al Faraglione lungo la quale si incontrano alcune tra le spiagge più belle dell'isola come quella di Pozzarelli.

L'Isola di Capraia, situata proprio al centro del Santuario dei Cetacei, è il punto più interessante dell'arcipelago per quanto riguarda l'avvistamento di balene. L'isola è veramente selvaggia e l'unica spiaggia di sabbia è cala della Mortola. Le altre sono calette di sassi piatti. 

Sull'isola di Giannutri è possibile fare il bagno solo alla cala Maestra. L'isola di Montecristo è un paradiso privato. Qui, infatti, vivono solo il custode con la sua famiglia.

Infine l'isola di Gorgona, la più piccola delle sette, è sede di una colonia penale mentre l'isola di Pianosa, visitabile solo in compagnia di una una Guida Parco o una Guida Ambientale, è famosa per la sua stupenda baia smeraldina, il Porto Romano e per le numerose calette. 

Artikel Terkait