03/05/12

VACANZE ESTIVE SU MISURA TRA MARE E CITTA D'ARTE

Vacanze estive

L’arrivo delle belle giornate e del caldo ci ricorda che è giunto il momento di programmare le prossime vacanze, soprattutto se la nostra meta è il mare e siamo orientati per i mesi caldi, in particolare Luglio ed Agosto. I due mesi estivi sono infatti i preferiti dai turisti italiani (favoriti dalla chiusura di uffici ed industrie) ed i posti di mare più gettonati tendono a piazzare buona parte delle prenotazioni già prima di Pasqua. 

Non fa eccezione la Riviera Romagnola nonostante la quantità di Alberghi a Rimini e nei paesi vicini sia variegata ed abbondante. In particolare Rimini e la limitrofa Riccione ricevono turisti da tutt’Italia per la fama di essere delle città particolarmente vivibili per tutte le categorie turistiche: dalla famiglia con bambini, agli anziani in cerca di relax e tranquillità fino ai giovani che a migliaia si riversano sulle vie della cittadina (come Viale Ceccarini a Riccione) e nelle innumerevoli discoteche disseminate sul territorio. 

Innumerevoli anche gli stabilimenti balneari che si affacciano sull’Adriatico e che occupano praticamente l’intero litorale: una presenza così massiccia di lidi ha favorito, negli ultimi anni, una forte concorrenza a tutto beneficio dei turisti con generale riduzione di costi e parecchi servizi aggiunti al classico ombrellone. Buona parte degli stabilimenti è infatti in grado di fornire anche un servizio di ristorazione ed in alcuni casi anche dei trattamenti wellness quali massaggi o bagni turchi. 

Ovviamente vacanza non significa necessariamente mare: altre località prese d’assalto dai turisti nostrani ma soprattutto stranieri sono le città d’arte quali le venete Venezia e Verona. 

Se nel primo caso è già difficile trovare un Albergo a Venezia disponibile per il fortissimo e costante afflusso di turisti durante tutto l’arco dell’anno, la città resa famosa dal Romeo e Giulietta di Shakespeare sta vivendo una seconda primavera grazie ad una sapiente campagna pubblicitaria culminata (involontariamente) dal film Anonymous incentrato sulla vita del drammaturgo inglese: sono tantissimi infatti i turisti che si riversano nei ristoranti, nelle strade, nei vicoli e negli Hotel a Verona per visitare i luoghi raccontati nel dramma shakespeariano (e nel film) e per vivere un po’ di quell’atmosfera del XIII secolo che vide, nella città veneta, contrapporsi le famiglie dei Capuleti e dei Montecchi. 

Verona non è comunque solo Romeo e Giulietta: la città è infatti ricchissima di monumenti risalenti ad un vasto numero di culture. In pochi sanno che esistono una Verona Veneziana, Romana, Bizantina, Austriaca ed una Medievale: un potpourri di stili che hanno creato un ambiente assolutamente unico.

Artikel Terkait