05/01/12

SALENTO: MAGIA DI LUCI E ATMOSFERE

Salento

Salento: Magie di luci e atmosfere nella città del Barocco Arriva il Natale e Lecce si trasforma

La città infatti almeno da un mese si riveste di luci e colori, soprattutto nelle numerose vie del centro, in un clima natalizio davvero suggestivo. Oltre alle vetrine dei negozi e a diversi edifici storici, addobbati con luci e decori natalizi, quest'anno la novità è rappresentata dalle cosiddette "luminarie", tipiche degli addobbi delle feste patronali dei numerosi paesi e cittadine del Salento, sia dell'entroterra che lungo la costa. Passeggiando per Piazza Sant'Oronzo, il cuore della città, alla ricerca degli ultimi acquisti di regali di Natale, non può passare inosservata un'illuminazione molto particolare, a rappresentare un cielo stellato con una fitta serie di stelle cadenti.

 
Ma la novità assoluta è rappresentata da una costruzione in legno, adornata da una moltitudine di led colorati, a raffigurare un gigantesco albero alto più di 25 metri capace di catturare lo sguardo dei leccesi ma anche dei sempre più numerosi turisti che ne approfittano per visitare la città barocca durante le proprie vacanze in Puglia. 

La città continua a popolarsi di turisti e leccesi che rientrano in città per la pausa natalizia e la ben nota ospitalità leccese apre le porte dei propri edifici in arte barocce, tra cui chiese, monasteri, conventi, i due anfiteatri porti rispettivamente uno in Piazza Sant’Oronzo e l’altro alle spalle della centralissima Chiesa di Santa Chiara, nel cuore della movida leccese, e altre meraviglie del passato che vanno a promuovere la città di Lecce per lo più come viaggio culturale ed enogastronomico, ma che al tempo stesso grazie alla sua ridotta distanza con Porto Cesareo, Gallipoli, Otranto e altre cittadine balneari, offre l’occasione per una passeggiata a mare anche nei mesi di dicembre e gennaio, che comunque nel Salento propongono spesso giornate molto soleggiate e con temperature piuttosto gradevoli. 

In occasione di capodanno sono numerosi i palazzi e le antiche strutture, come ad esempio Torre del Parco, che organizzano cenoni e serate animate da musica e balli per festeggiare il festeggiare l’arrivo del nuovo anno. “Villaggi Puglia”, considerato per tradizione il binomio simbolo della ricettività del Salento, considerata la stagione, cede temporaneamente il posto a resort e masserie posti per lo più nell’entroterra, in grado di coniugare un servizio di buon livello, con ambienti spesso raffinati e confortevoli, e in cui è possibile provare i piatti tipici della tradizione salentina.

Artikel Terkait