02/08/11

PARCHI NAZIONALI IN EUROPA


Parchi Nazionali

Chi ha detto che in estate si debba per forza andare al mare? Anzi, è spesso il momento migliore per goderci alcuni tra i più bei parchi, proprio in Europa.

Dartmoor National Park, Gran Bretagna.

E’ forse il posto più “primitivo” della Gran Bretagna, dove uno si può immaginare una natura selvaggia sotto affascinanti cespugli verdi. A questo luogo sono anche legate leggende, di uomini privi di testa che campeggiavano in questo territorio, mani che improvvisamente fuoriuscivano dalla terra ed afferravano veicoli che stavano transitando, ed addirittura una visita del Diavolo in persona. 

Tutto ciò ha dato a Dartmoor una particolare importanza e fascino anche per alcuni scrittori come Sir Arthur Conan Doyle ed Agatha Christie. E’ la terra della nebbia, delle pioggie, alternate a magnifiche giornate che ne saltano i colori ed il paesaggio. Ci sono vari sentieri in questo parco comunque ben attrezzato per i suoi visitatori, ideale per scordarsi la vita di città e lasciarsi trasportare dall’ignoto e dalle sue leggende…

 
Si trova nel sud-ovest dell’Inghilterra ed e’ raggiungibile in autostrada da Bristol, sulla M5.

Pritvice Lake National Park, Croatia.

Una terra di laghi e laghetti, tutti in qualche modo collegati, un’area sulle Dinaric Alps, creata da dighe di pietra. La ricchezza dei minerali nelle acque di questi laghi, acque che giungono dai fiumi Bijela e Crna e da sorgenti sotterranee, da’ a questi laghi un colore particolare, cangiante: a volte di un turchese intenso, altri giorni verde, oppure blu. Un posto da favola, come nei film di fiabe, tutto reso molto suggestivo da diverse cascate che circondano i laghi, la natura verdissima, le rocce coperte di muschi. Questo è stato anche il punto di inizio della guerra croata di indipendenza negli anni ’90. Anche in inverno vale la pena farci una visita, le cascate sono ghiacciate ed i laghi hanno uno spettacolare colore del cielo.

Con voli su Zagabria oppure su Zadar.

Parco Nazionale D’Abruzzo.

Ed è proprio vero che spesso non dobbiamo andare troppo lontano per trovare luoghi meravigliosi. Ad appena un paio di ore da Roma, queste cime di granito e le sue foreste, sono un posto incredibilmente bello ma spesso non visitato. Peccato. E’ un posto che rappresenta parte dell’antichità dell’Italia, del suo passato. Montagne selvagge, l’unico posto dove ancora vive l’orso bruno con anche linci, lupi dell’Appennino ed aquile. Ci sono sentieri che e’ possibile percorrere e che portano a punti panoramici mozzafiato, da cui vedere vallate e paesini caratteristici.

Quello più conosciuto della zona è Pescasseroli, con casette rosa inserite nella vallata circondata da cime bianche.

Pescasseroli è collegata ad Avezzano con sei bus al giorno, e da Avezzano sono numerosi i collegamenti con Roma, Napoli etc.

Cies Islands National park, Spagna.

Ai bordi della Galizia, sulla costa atlantica, questo trio di isole è forse il paesaggio europeo che più si avvicina ai più caratteristici paesaggi caraibici. I locali chiamano queste isole “le spiagge caraibiche della Galizia”. Una volta luogo amato dai pirati, è adesso frequentato da villeggianti del weekend, che arrivano qui in 40 minuti da Baiona. Questo piccolo arcipelago in miniatura è un misto di paesaggi che lasciano a bocca aperta per le acque cristalline, le sue lagune, sorgenti, e dirupi. Tutte le tre isole (Illa de Monteagudo, Illa de Faro e Illa do San Martiño ) sono prive di traffico, così da enfatizzare quella sensazione di “fine del mondo” che si ha nel vederle per la prima volta. Sono accessibili da Aprile a fine Settembre, con alloggi disponibili al Camping Illas Cies.

Voli su Vigo.

Artikel Terkait