30/05/11

SIRACUSA ED ORTIGIA

Siracusa e Ortigia

Di quanto sia bella la Sicilia ne abbiamo già parlato ( Sicilia, per conoscere l’Italia) ma questa volta mi soffermo un po’ di più su Siracusa ed Ortigia.

Ortigia non è altro che una sorta di prolungamento della città di Siracusa, come una piccola penisola, si tratta però di un’isoletta a tutti gli effetti. La città di Siracusa è un luogo dove l’arte Barocca e Medievale trova uno dei punti di maggior interesse, una città altamente ricca di storia ed edifici di rilevante importanza. E, considerata la sua vicinanza al mare, oltretutto in uno dei tratti di costa più belle della Sicilia, è certamente una meta da considerare per le prossime vacanze.

Il “Ponte Nuovo” collega Ortigia alla città barocca. Attraversando questo ponte si ha la sensazione di essere veramente in una città di mare: il porticciolo turistico si estende ad entrambi i lati del ponte, creando un’atmosfera “marinaresca” e dai bellissimi colori. Da qui notiamo anche il muro che sta a ricordarci che una volta Ortigia era interamente fortificata.
Uno dei punti di maggiore interesse è certamente la Fontana Arethusa, ovvero la sorgente di acqua dolce, a pochi metri dal mare, dove vi è una spontanea vegetazione di papiri, ed alla quale sono legate diverse leggende sulla ninfea Diana.

Le casette hanno colori tenui, armoniosi, caldi. E le passeggiate lungo i vicoli portano sempre alla scoperta di qualche negozio tipico, oppure di una delle numerose gelaterie dove poter gustare la classica brioche con gelato, meglio se al limone. La nostra attenzione però và poi data alla bellissima ed ampia piazza antistante il Duomo. Piazza riconosciuta come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. I palazzi barocchi e la particolare illuminazione al tramonto, ne fanno un luogo incantevole. 

Inoltre, in Ortigia è possibile trovare il Museo-Teatro dei Pupi, tradizione tipica siciliana, in Via della Giudecca n. 17, ed il Museo d’Arte al Palazzo Bellomo, suggestivo palazzo d’epoca in Via Capodieci n. 14.

Siracusa ed Ortigia però non racchiudono solo i punti dell’arte barocca più belli in Sicilia, ma sono due località dove la tradizione culinaria è ancor più forte rispetto al resto della Regione. La cucina siracusana prende le sue origini da quella greca, mischiandosi così con quella italiana e più tipicamente siciliana, (che ha anche origini arabe) crea piatti speciali e dal gusto particolare. Il pesce è protagonista, e soprattutto quella che viene definita la “cucina degli scogli” è tipica di Ortigia. 

Pronti a prenotare il volo? Ortigia vi aspetta.

Sperando di avervi incuriosito con qualche info su questa bellissima meta…

Artikel Terkait