13/01/11

ISOLA D'ELBA: LA PERLA TOSCANA

Isola d'Elba
La varietà dei paesaggi marini, le lunghe spiagge di finissima sabbia, le insenature di ghiaia bianca, il verde intenso della rigogliosa vegetazione che accarezza le coste a strapiombo sul mare cristallino, sono gli elementi che compongono il bellissimo quadro dell’isola d’Elba.

L’intero giro dell’isola, richiede una giornata. I traghetti e gli aliscafi, provenienti da Livorno e Piombino, attraccano a Portoferraio, porto principale e capoluogo dell’Elba. La cittadina è disposta ad anfiteatro, a farle da sfondo, l’omonima rada, che merita una sosta per una visita alle fortificazioni medicee, che offrono panorami mozzafiato sulla baia, oltre alla palazzina dei Mulini, residenza di Napoleone nel suo primo esilio del 1814, che conserva ancora gli arredi dell’epoca.
 
Si prosegue in direzione di Marciana Marina, fra macchie e vigneti, per una strada che si affaccia sul mare, a volte costeggiando splendide spiagge sabbiose, altre dall’alto di promontori coperti di boschi.

Si giunge a Poggio Terme, dove è d’obbligo una sosta per una bevuta salutare alla sorgente di acque oligominerali, per poi concedersi, giunti a Marciana, una rilassante escursione in cabinovia, fino alla cima del monte Capanne, da cui nelle giornate limpide si gode di un panorama che abbraccia l’intero arcipelago toscano e talvolta i monti di Toscana e Corsica. 

Ritornati a Marciana, si riprende la strada costiera, che si snoda fra vigneti terrazzati con muri a secco. Per un bel tratto si vede Capraia, fino a che si scorge la piatta Pianosa. 

Oltrepassando il paese di Pomonte, si arriva a Fetovaia, forse la spiaggia più rinomata, con l’arenile e la piccola pineta su uno sperone roccioso che si protende verso il mare. 

Superato il lungo arenile di Cavoli, si arriva a Marina di Campo, adagiata su un lato dell’ampia baia a cui dà il nome e dominata dall’antico torrione mediceo della Marina. Il monte Taambone, divide questa volta di spiaggia, orlata da una pineta, dal successivo golfo di Lacona, oltre il quale, si allunga verso il mare il promontorio della Stella. Di fronte, l’isolotto Corbella, è di nuda roccia nerastra. 

Salendo, si raggiunge Capolivieri, paese di origini romane, con le stradine strette, e la piazza principale, da cui si gode di un pittoresco panorama sui tetti del centro storico, dominati dalla mole del campanile. 

L’escursione continua verso altri incantevoli luoghi di questa splendida isola, come Porto Azzurro, Rio nell’Elba, Rio Marina, per un viaggio a contatto con la natura, all’insegna dell’assoluto relax, garantito da uno dei tanti alloggi, caratteristici come gli hotel a Firenze.

Artikel Terkait