17/12/10

COMPAGNIE AEREE: TUTTO SUL BAGAGLIO A MANO

Magaglio a mano

Il bagaglio a mano dovrebbe esser quello che dà meno preoccupazioni, invece sempre più spesso è quello che ci mette più dubbi. Ce ne togliamo alcuni? 

Bene, cominciamo dalle misure.

Le misure consentite dalle compagnie aeree sono come segue: 55 cm di lunghezza, 25 cm di altezza, 35 cm di profondità, le misure comunque non devono superare i 115 cm in totale. 

Soprattutto l’altezza, perché è quella fondamentale affinché il bagaglio possa entrare nello scompartimento apposito sopra i sedili. (overhead locker)

Và però detto che alcune compagnie low cost richiedono queste misure: 56 x 45 x 25 cm, che come vedrete supera la somma di 115 cm. 


Quindi il consiglio è quello di mantenersi comunque sulle misure di un classico trolley di quelli piccoli, che non abbia un’altezza (con questo intendo lo spazio dal retro al fronte del trolley, mentre per altezza si intende dalla ruote alla maniglia superiore) superiore ai 35 cm. 

Ed eventualmente controllare le misure specifiche sui vari siti web delle compagnie aeree. 

Inoltre và evidenziato che in molti aeroporti diverse compagnie aeree hanno speciali “gabbiotti” nei quali vi può esser chiesto di inserire il vostro bagaglio a mano, se entra nel “gabbiotto” significa che ha le misure adatte per essere accettato, se non entra vuol dire che non ha le misure che la compagnia aerea richiede.

Quanti chili posso portare?

Questo, come la franchigia del bagaglio da stiva, varia da compagnia a compagnia. Normalmente si parla di 5-7 kg, ma anche di 10 kg come nel caso di Ryanair. 

Ho notato come molte persone pensano di poter riempire come vogliono un bagaglio a mano convinti che tanto non viene pesato.

E’ vero, spesso e volentieri non viene pesato, ma la compagnia aerea ha il diritto di farlo. 

E se superasse la franchigia consentita non potrete neppure pagare un supplemento come invece capita per il bagaglio da stiva. 

Dovrete liberarvene oppure imbarcarlo come bagaglio da stiva, e se viaggiate con una compagnia aerea che richiede un pagamento extra per la valigia da stiva, dovrete pagarlo. 

Quindi cercate sempre di mantenervi nei chili che vi sono consentiti.

Cosa posso mettere nel bagaglio a mano?

Nonostante la regolamentazione sul trasporto dei liquidi sia in vigore da quattro anni, ci sono ancora molti dubbi. 

La regolamentazione dice che non possiamo portare liquidi in contenitori superiori a 100 ml ciascuno, ma che di questi contenitori possiamo averne ben 10 a testa, infatti non dobbiamo superare la quantità di 1 litro di liquidi, categoricamente divisi in contenitori da 100ml. 

Quindi niente flaconi di shampoo nel classico formato, niente bottiglie di alcolici, tutto in versione “mignon”. 

E’ utile notare come con la parola “liquidi” in realtà si fa riferimento non solo a sostanze liquide, ma anche a creme, schiume. 

Quindi anche tutte queste cose dovranno essere in formato non superiore a 100 ml. 

Devo mostrare i contenitori che ho?

Si, la regolamentazione prevede che tutti i contenitori vengano messi in sacchettini che dovrebbero essere disponibili ad ogni banco check-in in aeroporto. 

In realtà molto spesso non si trovano, ed in realtà ormai dopo quattro anni, quasi nessuno arriva al controllo di sicurezza con i contenitori in mano. 

Ma diciamo che sarebbe da fare, e renderebbe il lavoro degli addetti molto più veloce, consentendo a tutti un controllo più rapido.

Quanti bagagli a mano posso portare?

Uno. Categoricamente uno. Uno zaino, un computer ed un marsupio…non sono “un bagaglio a mano”, ma ben tre. 

Questa informazione però ha diverse eccezioni. 

Infatti, diverse compagnie permettono di portare oltre al bagaglio a mano anche una borsa con il computer oppure la borsa personale da signora. 

Ryanair per esempio è molto fiscale sul trasporto di un solo bagaglio a mano. 

Và però detto che spesso dipende anche dalla fiscalità degli addetti. 

Io consiglio sempre di attenersi alle regole segnalate dalle compagnie aeree, se vogliamo rischiare e fare di testa nostra possiamo farlo, ma senza lamentarci se poi ci viene detto che non è possibile. 

Con le compagnie aeree (come Ryanair) che permettono un solo bagaglio (no borsetta da donna) in caso la portiate comunque con voi, vi potrà esser chiesto di mettere la borsetta (o altro bagaglio a mano oltre a quello consentito) dentro al bagaglio a mano che vi concedono.

Vorrei sottolineare che il biglietto aereo è, ai fini di legge, un contratto in tutto e per tutto, questo significa che quando acquistiamo il biglietto accettiamo tutte le clausole in esso incluse. 

E’ quindi inutile acquistare il nostro biglietto e poi pretendere altri servizi che non sono inclusi o che erano espressamente vietati.

Per misure e peso del bagaglio a mano delle compagnie low cost, potete fare riferimento alla pagina: misure e peso bagaglio compagnie aeree.

Info utili:

1) Spesso e volentieri vedo passeggeri richiedere posti in uscita di emergenza, perché sappiamo tutti che hanno uno spazio più ampio per le gambe. 

Ma pochi sanno come comportarsi con il bagaglio a mano quando occupano questi posti: 

durante il decollo e l’atterraggio non è consentito tenere sulle gambe ma neppure vicino ai piedi, alcun tipo di bagaglio, neppure un piccolo marsupio. 

Durante la fase di crociera invece, potrete alzarvi e prendere (ed utilizzare) il vostro bagaglio a mano che dovrà però essere riposto nuovamente nella cappelliera durante l’atterraggio.

2) Ryanair ha fatto un accordo con Samsonite poco prima dell’estate 2010: la famosa azienda che produce bagagli ha creato una valigia con le misure corrette per essere utilizzata come bagaglio a mano per Ryanair. 

Acquistabile sul sito della compagnia aerea al costo di 79€.

3) Ricordiamo che, purtroppo, è proprio in Italia che a volte si incontra un po’ meno fiscalità, ma si tratta appunto di “meno fiscalità”, e non di regole differenti. 

Questo significa che se una compagnia aerea dice che potete portare 1 solo bagaglio, ma voi vi presentate con due e alla partenza e ve li fanno passare…

Molto probabilmente non vi verrà permesso al rientro. 

Questo non vuol dire che le regole in Italia erano diverse e che nell’aeroporto di rientro vi stanno facendo un torto. 

Se chiudono un occhio all’andata…non dovevano farlo.

Le cappelliere, soprattutto degli aeromobili utilizzati per viaggi in Europa, sono di dimensioni ridotte rispetto ad altri aeromobili più grandi, se venisse permesso a tutti di non rispettare le regole e portare a bordo ciò che si vuole, non ci sarebbe spazio per tutti.

Artikel Terkait