22/10/10

LE STRADE DEL VINO IN TOSCANA


Toscana


Le strade del Vino in Toscana: dal Chianti al Vino Nobile di Montepulciano alla scoperta di paesaggi e sapori. 

L’enoturismo si sviluppa lungo percorsi di interesse paesaggistico-ambientale, culturale e ricreativo, segnalati e guidati – con cartelli, punti informativi, pubblicazioni, ecc. – lungo i quali sono presenti cantine aperte al pubblico e altre aziende e luoghi di offerta gastronomica e di prodotti tipici locali. Sono anche un’importante occasione di promozione e sviluppo economico e culturale del territorio, in sintonia con la salvaguardia delle sue risorse ambientali e dei suoi valori rurali. 

 
Percorrendo le strade del vino toscano, oltre a poter assaggiare dei vini prestigiosissimi e famosi in tutto il mondo, si possono visitare anche importanti luoghi storici e artistici, nonché godere di quei panorami mozzafiato celebrati un tempo dai pittori e ora da registi e fotografi di tutto il mondo. Attualmente esistono ben 14 strade del vino toscano. 

La più nota è forse la strada del Vino Chianti Colli Fiorentini. Del resto, il Chianti ed il suo fiasco in paglia con il gallo nero sull'etichetta è da anni uno dei simboli della Toscana in tutto il mondo. La zona di produzione di questo vino antichissimo (affonda le sue radici ai tempi degli Etruschi) comprende tutta l’area attorno alla capitale toscana, Firenze. Partendo da sud-ovest, si incontra dapprima Tavarnelle Val di Pesa, passando poi per caratteristici borghi come Montelupo Fiorentino (famosa in tutto il mondo per la ceramica), Lastra a Signa, Scandicci e Firenze. Oppure partendo da sud-est, Ponte agli Stolli per Figline Valdarno, Reggello, Rignano, Impruneta (famosa per i vasi in terra cotta) ed infine Fiesole con la cattedrale San Romolo.

A questo itinerario si affianca la Strada del Chianti Classico, prodotto attraverso un metodo di vinificazione particolare soltanto in 9 comuni: Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Radda in Chianti, Barberino Val d'Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, S. Casciano in Val di Pesa, Tavarnelle Val di Pesa e La Strada dei Vini Chianti Rùfina e Pomino, una delle zone di produzione più antiche, a nord-est di Firenze, tra il Mugello ed il Casentino. 

A Nord, verso l’Emilia Romagna e la Liguria possiamo invece scoprire la Strada del Vino dei Colli di Candi e di Lunigiana della Toscana. Il vino che viene prodotto in questa zona viene chiamato Candia. Si tratta di un vino bianco molto leggero, ideale per i piatti a base di pesce. 

Spostandoci verso est incontriamo La strada del vino delle Colline Lucchesi e Montecarlo, un itinerario che si snoda da Lucca con il duomo di San Martino, la famosa Piazza del Mercato, nonché le sue famose ville. 

Nella provincia di Prato si sviluppa la storica Strada Medicea dei Vini di Carmignano, mentre, nella provincia di Prato, da San Miniato a Pisa, si attraversano le cosiddette Colline Pisane si incrocia la strada del vino delle Colline Pisane. In questa zona si produce un Chianti più leggero e delicato, nonché un ottimo vino bianco, il Bianco Pisano di San Torpé e Colli dell'Etruria Centrale. 

Da scoprire è anche la strada del vino di Montespertoli circa 30 minuti da Firenze in direzione sud-ovest, e la strada del Vino Vernaccia di San Gimignano, vino antico come lo splendido borgo in cui si produce. 

La Strada del Vino Terre di Arezzo ci accompagna nel cuore della Toscana tra vini eccellenti, artigianato tradizionale e proposte gastronomiche tipiche e di qualità. 

La Strada del Vino Costa degli Etruschi ci porta sulla costa e oltre, fin sull’Isola d’Elba, seguendo il profumo di quello che viene da molti giudicati il miglior vino d’italia, il Sassicaia, attraverso un paesaggio mozzafiato e spiagge indimenticabili. 

Direttamente dal confine sud della strada del Vino Costa degli Etruschi ha inizio la strada del Monteregio di Massa Marittima, mentre nell’entroterra del monte Amiata nasce un altro itineraio del vino maremmano, la Strada del Vino Montecucco. La Strada del Vino Colli di Maremma chiude perfettamente il cerchio, con i suoi ottimi Morellino di Scansano Bianco di Pitigliano. Infine, non possiamo dimenticare la Strada del Vino Nobile di Montepulciano, un vino di grande prestigio che nasce in una zona di straordinaria bellezza. 

Da non perdere il giro delle antiche cantine che si snodano nel cuore della città. Imperdibile, sebbene non ci sia ancora ufficialmente un itineraio segnalato, una visita nella zona di Montalcino in provincia di Siena, zona di produzione dell’eccellente Brunello di Montalcino e del suo fratello minore, Il Rosso di Montalcino, entrambi ottimo accompagnamento del pecorino di Pienza.

Artikel Terkait