23/08/10

CHE COS'E' LA IATA


IATA

La IATA, acronimo per International Air Transport Association, è un'organizzazione internazionale di compagnie aeree con sede a Montréal, nella provincia del Quebec, Canada. Questa associazione unisce ed integra le varie reti di servizi delle compagnie associate permettendo, ad esempio, di poter controllare i prezzi e le disponibilità dei voli delle compagnie stesse anche da parte dei viaggiatori.

L'unione regola anche il trasporto di materiale pericoloso e pubblica lo IATA Dangerous Goods Regulations manual, fonte di riferimento universalmente accettato dalle compagnie aeree con cui materiali pericolosi vengono spediti.

La IATA è stata costituita subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale a L'Avana, prendendo il posto della precedente International Air Traffic Association. I principali obbiettivi erano quelli di assistere le compagnie aeree a:

« Promuovere trasporti aerei sicuri, regolari ed economici a beneficio dell'umanità, favorire il commercio aereo e studiare i problemi connessi. » 

(IATA) 

Alla sua fondazione, nel 1945, la IATA contava su 57 membri di 31 nazioni diverse, principalmente in Europa e in Nord America. L'organizzazione col passare degli anni si è espansa e ha allargato anche le sue prerogative, al giorno d'oggi conta 230 compagnie da più di 120 nazioni del mondo che trasportano il 93% del traffico aereo internazionale di linea.

Gli obiettivi della IATA sono: 

Promuovere trasporti aerei sicuri, regolari ed economici a beneficio dell'umanità, favorire il commercio aereo e studiare i problemi connessi. 

Fornire tutti i mezzi necessari per la cooperazione delle compagnie aeree che direttamente o indirettamente servono trasporti aerei internazionali. 

Cooperare con l'Organizzazione internazionale di aviazione civile (ICAO). 

La IATA, così come la ICAO, assegna dei codici distintivi per ogni aeroporto e per le compagnie di gestione degli aeroporti stessi; questi codici sono comunemente usati, e sono ad esempio quelli che si trovano sulle etichette che vengono poste sui bagagli al check-in in aeroporto.

Per un migliore calcolo delle tariffe, la IATA ha diviso il mondo in tre regioni: 

America del Nord e del Sud 

Europa, Medio Oriente e Africa (la zona europea include, oltre all'europa geografica, anche Marocco, Algeria e Tunisia) 

Asia, Australia, Nuova Zelanda e le isole dell'Oceano Pacifico. 

L'organizzazione è stata però accusata di fare cartello, e molte delle compagnie a basso costo non sono membri effettivi di questa organizzazione. La commissione europea per la concorrenza ha aperto un procedimento nei confronti di questa organizzazione.

Artikel Terkait