25/03/17

EARTH HOUR 2017: PER LA SALUTE DELLA TERRA

Vedi Articolo
Earth Hour 2017

Earth Hour 2017, unʼora di buio per la salute del nostro pianeta.

Dalle 20.30 si spengono simbolicamente le luci nellʼappuntamento annuale del WWF.

L'Ora della Terra", momento mondiale per la salute del nostro pianeta inaugurato dal WWF nel 2007 a Sydney, arriva alla decima edizione sabato 25 marzo. 

Dalle 20.30 (ora italiana), la popolazione è invitata a spegnere per un'ora le luci di casa e quelle dei grandi edifici, per accendere l'attenzione su problemi ambientali sempre più pressanti e cambiamenti climatici. 

L'iniziativa coinvolge attualmente ben 178 Paesi e quest'anno in Italia l'edizione è dedicata alla protezione di specie a rischio estinzione come l'orso polare, minacciate dal riscaldamento globale.

Oltre a spegnere le luci è possibile diffondere l'iniziativa "donando" temporaneamente alla causa il proprio profilo Facebook o postando contributi con gli hashtag #OradellaTerra, #EarthHour e #ChangeClimateChange.

24/03/17

LE 5 FONTANE PIU' BELLE DEL MONDO

Vedi Articolo
Roma

Si trovano più o meno in ogni piazza del mondo e, il loro scopo, è quello di abbellire, regalare gioia e, in alcuni casi anche spettacoli unici. 

Stiamo parlando delle fontane e di questa speciale classifica che elegge le 5 più belle di tutto il mondo, ovviamente, immancabile, l’Italia svetta con una fontana pazzesca. 

Scoprite di quale stiamo parlando.

Roma - Fontana di Trevi: è l’orgoglio italiano con la sua magnificenza e la sua incredibile storia. Circa 30 anni per realizzarla e svariati artisti vi hanno lavorato, compreso Bernini! E’ una delle più belle del mondo per le sue statue, ma anche perchè è alta 26 metri, lara 50 e ogni giorno migliaia di turisti la visitano e si fermano ad ammirarla.

Chicago – Crown Fountain: un pannello led e i volti degli abitanti della città che si susseguono in una panoramica che sembra far “sputare acqua” proprio dalle loro bocche! Due torri a con pannelli a led e il gioco è fatto.

Las Vegas – La fontana del Bellagio Hotel: tanto famosa quanto spettacolare. Questa fontana è costata 50 milioni di dollari, ma negli anni ha fatto sì che tutti nel mondo sapessero della sua esistenza. Spettacolari giochi di acqua e luce si alternano accompagnati dalle note di musiche famosissime come Bocelli, Sintra e Celine Dion 4500 luci, 1200 tubi e l’acqua: ecco gli ingredienti per una fontana di successo.

Jeddah – La Fontana di Re Fahd: conosciuta anche con il nome di fontana di Jeddah questa struttura butta acqua direttamente nel Mar Rosso con un getto d’acqua considerato il più alto del mondo! La potenza dell’acqua la fa viaggiare a circa 375 km orari e sale fino a 312 metri. Uno spettacolo potentissimo illuminato per di più da circa 500 fari.

Wattens – Il gigante di cristallo: questa fontana è magica, anche perchè è stata realizzata dall’artista austriaco André Heller come decorazione di “benvenuto” al parco Swarovski Crystal Worlds. Ecco allora questa gigantesca testa con occhi di Swarovski che sputa acqua dalla bocca illuminata ed elegante come tutto il parco.

LE 10 PIAZZE PIU' BELLE DEL MONDO

Vedi Articolo
Venezia

Oggi vi proponiamo la classifica delle 10 piazze più belle del mondo. 

Ne è emersa una straordinaria selezione dei cuori di alcune delle città più belle del mondo, entro alla quale spiccano, e non poteva essere altrimenti, alcuni gioielli tutti italiani.

10) Piazza di Spagna, Roma

Apre la classifica la celebre piazza della capitale italiana, salita recentemente alla ribalta della cronaca, purtroppo, per gli atti di vandalismo perpetrati dai tifosi olandesi del Feyenoord prima delle sfida di Europa League della squadra di Rotterdam contro la Roma. In questa piazza è possibile ammirare la Barcaccia, la celebre fontana scaturita dal genio del Bernini, la residenza romana del poeta inglese John Keats, oltre, e soprattutto, alla celebre scalinata che conduce alla chiesa di Trinità dei Monti. Ma perché è chiamata così? Semplicemente per la presenza in loco dell’ambasciata del Paese iberico.

9) Trafalgar Square, Londra

Piazza dalla significativa valenza storica: è dedicata infatti alla battaglia navale di Trafalgar del 1805, dove il leggendario ammiraglio Nelson, alla guida della flotta britannica, fermò l’avanzata francese e di Napoleone. Sede di molte delle ambasciate presenti a Londra, Trafalgar Square ospita la celebre National Gallery, maestosa e piena di tesori e rarità. La Nelson’s Column, monumento dedicato alla memoria proprio dello storico ammiraglio, dona al luogo una suggestione irreperibile altrove.

8) Place de la Concorde, Parigi

L’obelisco egizio di Luxor, in granito rosso, domina Place de la Concorde, piazza più grande di Parigi e centro nevralgico della città: una volta qui, infatti, si può decidere di spingersi verso gli Champs-Elysées, o fare sosta ai magnifici giardini delle Tuileries, o ancora scegliere di fare una passeggiata lungo la Senna o di entrare nella chiesa della Madeleine. Si ha, insomma, l’impressione di avere la città intera nel palmo della mano. Sulla piazza, signorile ed elegante, statue e fontane si susseguono maestose, per un’atmosfera aristocratica e quindi, quasi per antonomasia, francese.

7) Piazza della Città Vecchia, Praga

La straordinarietà di questa piazza sta tutta nell’atmosfera che si respira nel percorrerla: romantica, bohémienne, seducente, carica di gotico, deve cotanta suggestione alla Casa alla Campana e alle chiese di Santa Maria di Tyn e di San Nicola, oltre al famoso orologio astronomico che tiene i turisti col naso all’insù nell’attesa dello spettacolo che si svolge allo scoccare di ogni ora.

6) Piazza Tienanmen, Pechino

La Tienanmen, da cui la piazza prende il nome, è il monumento che conduce alla Città Proibita, e cioè il palazzo imperiale delle dinastie Ming e Qing. Questo posto deve la sua fama in particolare alle proteste del 1989 e oggi è una delle piazze più ricche di personalità e carattere, dal notevole impatto visivo. Sulla piazza potrete ammirare il monumento agli eroi del popolo, la Grande Sala del Popolo, il Museo nazionale di storia cinese e il mausoleo di Mao Tse-tung. Questo luogo vanta inoltre un invidiabile primato: è la piazza pubblica più grande del mondo.

5) Piazza del Mercato, Cracovia

Siamo di fronte ad un Patrimonio dell’Umanità Unesco, il cuore culturale della capitale polacca. La piazza è tuttora il luogo in cui prende vita il celebre Mercato cittadino, che colora questo spazio e lo riempie di suoni e bancarelle di souvenir e gioielli. La Basilica di Santa Maria, che vanta uno degli altari medioevali più antichi d’Europa, troneggia magnifica su una piazza in cui musicisti e artisti di strada contribuiscono a creare un’atmosfera a dir poco unica.

4) Plaza de Mayo, Buenos Aires

Centro della vita politica di Buenos Aires, Plaza de Mayo ospita alcuni degli edifici più importanti della città, dalla Casa Rosada, sede del governo, fino al municipio di Buenos Aires, la Cattedrale Metropolitana di Buenos Aires e la Banca d’Argentina. Con questo nome si ricorda la rivoluzione di maggio del 1810, che diede inizio al processo d’indipendenza dalla Spagna, avvenuta poi nel 1816. Una piazza dai mille volti, dall’architettura affascinante e dalla suggestione tipicamente sudamericana.

3) Piazza del Campo, Siena

Il podio si apre con una bellezza nuovamente nostrana: la storica piazza senese in cui ogni anno ha luogo uno degli appuntamenti più antichi e affascinanti del mondo, il Palio cittadino. Raccolto, nella sua caratteristica forma a conchiglia, fra il Palazzo comunale, la Torre del Mangia, tra le più antiche d’Italia, la Cappella di Piazza e la Fonte Gaia, questo luogo è uno dei più celebri e visitati del Paese.

2) Piazza San Marco, Venezia

Nuovamente Italia, anche al secondo gradino del podio: il fascino intramontabile di Piazza San Marco intriga da sempre chiunque ci passi. Crocevia di popoli diversi, culla di interi secoli di arte e storia, questo è uno di quei posti che si fissa nel cuore e nella memoria, per non andarsene mai più. La Basilica di San Marco, altera e maestosa, cattura l’attenzione, ma gli occhi attingeranno meraviglie ovunque, dalla Torre dell’Orologio alle Procuratie Vecchie e Nuove, dall’Ala Napoleonica fino al Campanile. Celebre è il caratteristico volo dei piccioni, che abitano, discreti e romantici, la piazza in ogni momento dell’anno. Napoleone la definì «il salotto d’Europa». È abbastanza?

1) Piazza Rossa, Mosca

Adiacente al Cremlino, questa è la piazza principale di Mosca: con una superficie di oltre 70 mila metri quadrati, deve il suo nome ad un aggettivo in lingua russa che significa sia “rossa” sia, in passato, “bella”. Sulla piazza sorge la splendida cattedrale di San Basilio, con le sue cupole luminose, il monumento agli eroi nazionali Kuz’ma Minin e Dmitrij Požarskij, che cacciarono da Mosca gli invasori polacchi, e il mausoleo di Lenin. Una piazza che affascina, tutta da scoprire, e che d’inverno, sotto la neve, regala uno spettacolo visivo impareggiabile.

23/03/17

HONG KONG: LA GUIDA COMPLETA ALLA CITTA'

Vedi Articolo
Cina

Intorno al 1800 Hong Kong nasce nel luogo dove risiedeva un piccolo villaggio di pescatori, in un ambiente dinamico nel 21 secolo raggiunge una metropoli cosmopolita. 

È una città caotica di mare piena di vette impressionantemente alte, e una fusione di culture Orientali e Occidentali. 

Orgogliosamente la città di Hong Kong si fa chiamare 'La Città Mondiale dell’Asia' e resta comunque un cardine chiave per la Cina.

Dove si trova Hong Kong

Hong Kong è in una Regione Amministrativa Speciale (SAR) della Repubblica Popolare Cinese, si trova sulla costa sudorientale della Cina e si affaccia sul Mare della Cina del Sud. È a circa 3½ ore da Pechino e 2½ ore da Shanghai.

Con un’area di 1,110 km², Hong Kong è composta dall’isola di Hong Kong, Kowloon, i Nuovi Territori e un gruppo di 260 isole esterne.

Pernottamento senza Visto

Hong Kong offre la possibilità di accedere senza alcun visto, questa modalità è prevista per i passaporti provenienti da 170 paesi tra cui gli US, Canada, Australia e la maggior parte dei paesi Europei. 

La durata ha un range che va dai 180 ai 7 giorni, a seconda della nazionalità. Scopri di più sulla Politica del Visto di Hong Kong.

I motivi principali per visitare a Hong Kong

- Hong Kong è una fusione tra Oriente e Occidente. Non esiste luogo migliore dove poter provare sia le culture Orientali che Occidentali, in un mix tra vita tradizionale e moderna.

- Hong Kong è un paradiso per lo shopping, in cui confluiscono tutte le marche più famose al mondo. I centri commerciali, i quartieri pieni di negozi, le boutique e le strade con i mercati sono ovunque sull’isola.

- Hong Kong provvede anche una squisita cucina internazionale che fa venire l’acquolina in bocca.

- Hong Kong ha una altamente sviluppata rete di mezzi di trasporto basata sui traghetti. È molto comodo raggiungere e andarsene da Hong Kong.

- Hong Kong è il punto di partenza ideale per chi vuole visitare il resto della Cina così come il resto dell’Asia Orientale.

Le migliori cose da fare a Hong Kong

- Hong Kong è il centro nevralgico tra Oriente e Occidente, tra tradizione e modernità; offre molte cose da fare e da vedere.

- Salire sull’antico tram fino al Victoria Peak, e avere un bel punto di vista da cui ammirare lo skyline della città.

- Traghetto Ridethe Star per immergersi totalmente nella bellezza della riva del Victoria Harbor.

- Visitare i Templi storici, come il Tempio Man Mo e il Monastero Po Lin.

- Godersi la Festa dim sum dei ravioli, dei panini, spaghetti e ancora molto altro.

- Negozi nei centri commerciali di lusso o nella caotica strada dei mercati.

- Hong Kong è una meta perfetta per una vacanza in famiglia. Offre una vasta gamma di attrazione adatte ai bambini che vanno dai musei interattivi agli incredibili parchi a tema fino alle riserve. 

Ecco le migliori cose da fare a Hong Kong con i bambini.

Le Attrazioni più Popolari a Hong Kong

- Hong Kong ha siti storici, musei moderni, giardini quieti e interessantissimi parchi a tema.

- Victoria Peak: è la cima più alta nell’isola di Hong Kong ed è il luogo migliore dove poter avere la panoramica di tutta la Victoria Harbor.

- Disneyland: è un regno magico pieno di bellezza, eccitazione e personaggi Disney. È proprio il luogo migliore dove andare con tutta la famiglia.

- Victoria Harbor: è uno degli skyline più belli al mondo, la Symphony of Lights è spettacolare.

- Isola Lantau: è un’isola altamente popolata, principalmente composta da parchi a tema, siti turistici, parchi e aree.

Baia Repulse: con l’acqua cristallina e una spiaggia di sabbia bianca, è un ottimo luogo dove potersi rilassare.

Quando Andare a Hong Kong

Il momento migliore per andare a Hong Kong va da Ottobre ai primi di Dicembre quando ci sono le belle giornate. 

Il clima da Maggio a Metà Settembre potrebbe essere troppo afoso e umido. La stagione dei tifoni va da Giugno fino a Ottobre e a volte anche ad Aprile e Maggio.

22/03/17

BELGIO: LE FIANDRE IN FIORE

Vedi Articolo
Floralia Bruxelles

Un calendario ricco di appuntamenti dedicati ai fiori e ai giardini è previsto nelle Fiandre, in Belgio, con lo sbocciare della primavera. 

Si parte con Floralia Bruxelles, passando per le Serre Reali di Laeken proseguendo con il "Bosco blu" di Halle, l'appuntamento estivo con il Flowertime nella Grand- Place e l'offerta permanente del Giardino Botanico di Meise.

Floralia Bruxelles 

Floralia Brussels 2017 è la 14° edizione della Mostra Mercato di Primavera che si svolge nei giardini e nelle serre del Castello di Groot-Bijgaarden dal 7 aprile al 7 maggio. Come ogni anno, oltre un milione e mezzo di tulipani, giacinti, narcisi e giacinti a grappolo sono stati piantati a mano dai giardinieri del castello ai piedi degli antichi alberi che si trovano nei 14 ettari del parco. Nelle serre ha luogo una prestigiosa mostra di composizioni floreali e piante decorative. Durante le quattro settimane della mostra-mercato, gli amanti dei fiori avranno l'opportunità di scoprire 500 varietà di piante diverse, tra cui 400 varietà di tulipani, ad alcune delle quali non è ancora stato dato un nome.

Serre Reali di Laeken 

L'architetto di Leopoldo II, Alphonse Balat potrebbe essere descritto come un precursore dell'Art Nouveau. Gli sono serviti vent'anni per completare il suo complesso di metallo e vetro delle serre di Laeken. Nel frattempo i giardinieri del re hanno setacciato tutto il mondo alla ricerca di rare ed esotiche specie di fiori e alberi. Più di cento anni dopo, il pubblico può ancora ammirare queste meraviglie del regno vegetale: una volta l'anno, nella stagione della fioritura, le serre vengono aperte al pubblico in modo tale che ogni persona possa godere dei loro incantevoli colori e inebrianti profumi.

L’incredibile Bosco blu 

La Foresta Blu, ovvero Hallerbos, è un'estesa foresta di sequoie giganti che si trova tra Zenne e Zonien, a poco più di mezz'ora da Bruxelles. Hallerbos è molto famosa e amata per il suo tappeto blu creato dalle campanule in fiore, che sbocciano nella seconda metà di aprile. Il modo migliore per scoprire la Foresta di Halle è quello di fare delle lunghe e rilassanti passeggiate in compagnia della Hallerbos Hiking Map, ma è possibile anche prenotare delle visite guidate. La data esatta della fioritura cambia leggermente di anno in anno, conviene controllare sul sito prima di pianificare la visita - anche se la foresta è sempre bella da percorrere.

Giardino Botanico di Meise

Il Giardino Botanico Nazionale Belga è uno dei maggiori giardini botanici europei. A soli 3 km dal celebre Atomium, si trova a breve distanza da Bruxelles. Vero e proprio paradiso per gli amanti delle piante e della natura, questo sito storico si estende per oltre 92 ettari. Oltre a meravigliosi alberi secolari, potrai scoprire piante tropicali custodite nel Palazzo delle Piante, un complesso di serre collegate tra loro che si estende per un ettaro: orchidee, alte palme, cactus spinosi e molti fiori esotici. Nella Casa dell'Evoluzione si possono scoprire le origini della vita sulla Terra, tra fanghi bollenti e menu dei dinosauri. All'esterno una profusione di piante : collezioni di rododendri, conifere, aceri, piante officinali, magnolie, peonie e molto altro ancora. In ogni stagione un tappeto di vivaci colori e fragranti profumi accompagnano la visita.

Per maggiori informazioni: www.visitflanders.com

MALMO: UMA CITTA' ECO-FRIENDLY

Vedi Articolo
Svezia

Terza città della Svezia con più di 300 000 abitanti e collegata con Copenaghen dal ponte di Oresund, Malmö è conosciuta per la sua indole creativa e progressista, oltre a essere una metropoli eco-friendly. 

In passato fu parte integrante del territorio danese, elemento che si può apprezzare nell’architettura continentale del centro cittadino e nella quotidianità dei suoi abitanti.

Piazza Stortorget

La Piazza Maggiore di Malmö, datata 1536, è ormai simbolo della città. Al centro si erge una statua dedicata a re Karl X Gustav, che conquistò la regione dello Skåne dai danesi. Tanti i cafè sparsi nella piazza: d’estate le terrazze vengono prese d’assalto.

Piazza Lilla Torg

Numerosi bar, ristoranti, cafè e poi musei e gallerie d’arte. Questa piazza fu eretta nel 1592, originalmente sede del mercato pubblico. Oggi è uno dei punti di partenza per visitare la città.

Quartiere di Västra Hammen

A cinque minuti da Piazza Lilla, è uno dei quartieri più moderni della città. Si estende tutt’intorno al Turning Torso, il grattacielo più importante e rinomato della città. È inoltre una delle principali zone turistiche: numerosi i bar, i negozi di moda e i locali notturni.

Museo Malmö Konsthall

Inaugurato nel 1975, è oggi uno dei più grandi musei d’arte contemporanea del Vecchio Continente. Numerose opere in esposizione ed ingresso gratuito: l’occasione giusta per tuffarsi a capofitto in un pomeriggio all’insegna dell’arte.

Castello di Malmö

Conosciuto in svedese come Malmöhus, risale al 1434, all’epoca appartenuto al re danese Eric di Pomerania. Fu poi trasformato in carcere, status che si è perpetuato fino al 1828. Guerre e rivendicazioni si sono succedute, fino al 1937, quando si è deciso di farne un museo che ospitasse cimeli volti a celebrare la storia della città. All’interno è possibile ammirare resti archeologici e opere di artisti locali. Citazione di merito per il cortile interno: davvero delizioso.

Ponte Oresund

Unisce la città a Copenaghen, oltre a essere uno dei ponti più lunghi d’Europa, con i suoi 7.845 metri, oltre ai suoi 204 metri di larghezza. È attraversato da due linee ferroviarie e sei corsie d’auto. Attraversarlo in auto richiede 15 minuti mentre in treno almeno 25. Attenzione però: il pedaggio per l’attraversamento in auto è abbastanza salato, eppure molte sono le persone che vivono in città e lavorano a Copenaghen, a causa della differenza nel costo della vita.

Gamla Kyrkogården

Un cimitero che funge da parco pubblico. L’unica differenza con gli altri parchi è che qui non è concesso circolare in bicicletta. Pur essendovi un cimitero, non ci sono lapidi, non è dunque raro vedere bambini rincorrersi mentre a breve distanza ha luogo un funerale.

Nightlife

Malmö è famosa per la sua vita notturna: del resto si tratta di una città universitaria e quando calano le luci, bar, ristoranti e locali notturni si vestono a festa. Tra i migliori locali in città segnaliamo il Babel, la birreria Malmö Brewing co, il Rosen Bar & Lounge, il Pickwick Pub.