17/11/17

I MIGLIORI MERCATINI DI NATALE IN EUROPA

Leggi Articolo
Europa Natale

Elementi caratteristici del Natale al pari dell’albero e del presepe, i mercati natalizi affondano le loro origini nel mondo germanico dove viene chiamato Christkindlmarkt, ma si diffondono ben presto dall’Europa centrale e settentrionale in tutto il continente. 

Oggi non esiste piccola o grande città europea che non abbia il suo mercatino. 

Ecco quali sono i migliori: 

Vienna (Austria)

Con sette secoli di storia alle spalle, il Wiener Christkindlmarkt, situato nella Piazza del Municipio della capitale austriaca, è probabilmente il mercato più antico d’Europa.

Monaco di Baviera (Germania)

Per ragioni storiche la Germania è probabilmente la migliore destinazione possibile per gli amanti dei mercatini natalizi, come quello che viene allestito ogni anno aMonaco di Baviera e più precisamente a Marienplatz, dove si trova uno dei mercati natalizi più grandi dell’Europa centrale con più di 150 bancarelle e splendidi prodotti dell’artigianato locale.

Norimberga (Germania)

Se una volta in Baviera il vostro desiderio è quello di visitare altri mercati natalizi, allora il nostro consiglio è di noleggiare un’auto a Monaco e dirigervi a Norimberga, la città baverese che vanta il mercato di Natale più importante ed antico della Germania con i suoi 400 anni di storia. 

Colonia (Germania)

Rimaniamo in Germania, ma questa volta ci spostiamo nella parte occidentale del Paese, nella bellissima città di Colonia, che dà vita tutti gli anni ad uno dei più affascinanti mercati natalizi dell’Europa centrale, ospitato nell’incantevole piazza del suo meraviglioso e celebre Duomo.

Praga (Rep. Ceca)

Se desiderate una cornice fiabesca come sfondo per le vostre passeggiate tra le bancarelle natalizie, dovete sicuramente volare nella magica Praga, dove si trova uno dei mercatini all’aperto più suggestivi d’Europa.

Cracovia (Polonia)

Il mercato natalizio di Cracovia è uno dei più grandi al mondo, in quanto situato nella più grande piazza medievale d’Europa, Piazza Rynek Glowny. In questo mercato è possibile acquistare i famosi presepi polacchi in legno e ceramica.

Tallinn (Estonia)

Nonostante sia uno dei mercatini natalizi più giovani d’Europa (nato nel 1991), quello della capitale estone è presto divenuto uno dei più popolari del continente, grazie all’atmosfera creata dalla neve di stagione, ad un’ampia offerta gastronomica e ad attrazioni per bambini, come mini-zoo e spettacoli con Babbo Natale.

Bolzano (Italia)

Bolzano non è una destinazione natalizia ideale soltanto per i suoi impianti sciistici, ma anche per il suo mercato natalizio in Piazza Walther, il più grande d’Italia ed uno dei più caratteristici del Bel Paese.

Strasburgo (Francia)

Il più antico e importante mercato natalizio di Francia non poteva che essere quello della città alsaziana, punto d’incontro tra la cultura francese e quella tedesca.

Budapest (Ungheria)

Il mercato di Budapest, nel cuore della capitale magiara, è una tappa irrinunciabile per chi visita la bella capitale danubiana in questo periodo.

12/11/17

LOUVRE DI ABU DHABI APRE DOPO 10 ANNI DI LAVORI

Leggi Articolo
Emirati Arabi Uniti

Dopo dieci anni di lavori e cinque di ritardi, il Louvre di Abu Dhabi è pronto.

Si spalancheranno le porte del nuovo polo museale disegnato dall'architetto francese Jean Nouvel, vincitore del Pritzker Price nel 2008. 

È stato lui a delineare un progetto dalla portata monumentale - più che di museo si parla di cittadella dell'arte - che trae ispirazione dalle particolarità del territorio, dalle sue medine e dall'architettura araba, e che si propone come luogo d'incontro tra le culture del mondo.

Ma passiamo ai numeri 

Il complesso sorge sull'isolotto artificiale Saadiyat, si estende su una superficie di 8.600 mq e si compone di 55 edifici e di 23 gallerie. 

Caratteristica più affascinante del progetto è sicuramente la cupola, che con i suoi 180 metri di diametro e i suoi otto diversi strati - quattro rivestiti in acciaio e quattro in alluminio, separati da un telaio costituito da 10.000 elementi - filtra i raggi del sole dando vita a una danza luminosa, a una "pioggia di luce" che dialoga con il mare e con il bianco degli edifici. 

L'idea è quella di replicare i giochi di luce e ombre creati dalle fronde delle palme nelle oasi arabe. Di notte, l'effetto è quello del planetario: alzando gli occhi verso la cupola sembrerà di vedere 7.850 stelle luminose.

Se l'architettura è un omaggio alle tradizioni del luogo, tutt'altro che locale sarà la programmazione del museo. 

La sua chiara vocazione internazionale è ribadita dalla collezione permanente come dalle opere prese in prestito da 13 musei francesi. 

Il risultato è un percorso attraverso la storia dell'umanità, che ripercorre l'evoluzione dell'uomo attraverso il suo rapporto con l'arte e con la religione. «Il Louvre di Abu Dhabi riflette la nostra convinzione che le nazioni prosperino proprio grazie alla diversità e all'accettazione», ha commentato Mohamed Khalifa Al Mubarak, Presidente dell'Abu Dhabi Tourism & Culture Authority.

A fare da fil rouge tra le opere della collezione permanente saranno proprio le analogie della rappresentazione artistica nelle più diverse aree geografiche del mondo. 

Dalla Principessa Bactrian, realizzata in Asia alla fine del 3° millennio a.C., fino al sarcofago della Principessa Henuttawy e alla moneta Decadrachm di Siracusa, verranno esplorate le similarità tra popoli e culture. 

Di grande rilevanza la sezione dedicata alle religioni con l'esposizione di libri sacri come la Bibbia Gotica, una foglia del Corano Blu, una Torah, oltre ad alcuni testi del buddhismo e del taoismo. Lo sguardo si estende fino alla modernità con opere di Manet, Gauguin e Piet Mondrian.

Tra le opere provenienti dai musei francesi, svettano La Belle Ferronnière di Leonardo da Vinci e il celebre autoritratto di Van Gogh, mentre ad arricchire gli spazi esterni saranno invece le installazioni site specific commissionate ad artisti internazionali: si parte con Giuseppe Penone e l'artista americana Jenny Holzer. Completa la cittadella un museo dedicato ai bambini nonché un auditorium, ristoranti, bar e negozi.

Per maggior informazioni, vestita il sito: https://www.louvreabudhabi.ae

STOCCOLMA: COSA FARE E VEDERE

Leggi Articolo
Svezia

Con una popolazione di quasi 1 milione di abitanti, Stoccolma è la capitale della Svezia, il sua città più popolosa e il maggiore centro economico e culturale del Paese. 

Ma la città svedese è anche un’apprezzata destinazione turistica in virtù della sua bellezza architettonica e dei suoi canali che le valgono l’appellativo di Venezia del Nord. 

In questo articolo troverete una guida essenziale per sapere cosa fare e vedere in questa città gioiello della Scandinavia.

Monumenti e luoghi d’interesse

Gamla Stan

Un tour per la città di Stoccolma non può non cominciare dal suo nucleo storico risalente al XII° secolo, chiamato Gamla Stan e compreso in gran parte all’interno del suggestivo isolotto di Stadsholmen. Perdetevi fra le sue strade acciotolate e i suoi incantevoli vicoli medievali in stile gotico baltico e non mancate di visitare i tesori presenti nella cittadella come la Cattedrale di Stoccolma, il Palazzo reale di Stoccolma, il Museo Nobel.

Stockholms slott

Il già citato Palazzo Reale è uno dei più importanti esempi di architettura barocca nel Paese nordico. Questo maestoso edificio, residenza dei Reali di Svezia, fu progettato alla fine del XVII° secolo (i lavori terminaro solntanto nel 1760) da Nicodemus Tessin il Giovane, che si ispirò ai disegni del Bernini per l’ampliamento del Louvre di parigi e alla facciata di Palazzo Barberini a Roma.

Storkyrkan

Accanto al Palazzo Reale si trova la Cattedrale luterana di Stoccolma, chiamata Storkyrkan. Costruita nel XIII° secolo in stile gotico baltico e poi rimaneggiata in stile barocco nel XVIII° secolo, la Storkyrkan rappresenta il principale luogo di culto in città ed uno dei più antichi del Paese.

Stockholms stadshus

Molto più recente è invece l’edificio che ospita il municipio della capitale svedese e l’annuale banchetto di gala dei premi Nobel: lo Stockholms stadshus è stato costruito infatti all’inizio del Novecento e rappresenta una delle massime espressioni architettoniche del romanticismo svedese.

Abbazia di Riddarholmen

Le origini dell’antica abbazia di Riddarholmen risalgono al 1270, quando cominciò la sua costruzione. Altro mirabile esempio di architettura in stile gotico baltico e successivamente barocco, l’abbazia funge storicamente da pantheon dei monarchi svedesi.

Isole

Sfruttate l’efficiente trasporto pubblico locale per muovervi tra le quattordici isoleche compongono l’arcipelago cittadino. Numerosi ponti, per quella che, come scritto più volte, spesso e volentieri viene definita la Venezia del Nord. Per maggiori informazioni visita pagina ufficiale del turismo a Stoccolma.

Metropolitana

La metropolitana di Stoccolma è molto più di una semplice rete di trasporti: le sue suggestive ed incredibili stazioni ne fanno una vera e propria attrazione, a tal punto che la rete metropolitana della città svedese viene considerata da molti il museo sottorranneo più lungo del mondo.

Musei

Vasa Museum

il Museo Vasa contiene al suo interno il più grande vascello in legno esistente al mondo, una mastodontica costruzione, ospitata uno stabilimento a più piani. Anche se, per ovvi motivi, non è possibile entrare all’interno del vascello, la visita al museo è assolutamente consigliata.

Nationalmuseum

Il Nationalmuseum di Stoccolma è il più importante museo della Svezia. Ha sede in un edifcio costruito secondo lo stile rinascimentale italiano e al suo interno troverete disegni, dipinti, oggettistica, sculture che vanno dall’epoca medievale a quella contemporanea.

Moderna Museet

Il Museo di Arte Moderna della capitale svedese vanta una collezione fotografica con oltre 100.000 foto ed opere di arte moderna e contemporanea di artisti del calibro di Picasso, Dalì, Munch, de Chirico, Matisse, Duchamp e molti altri ancora.

Parchi e natura

Skansen

Il parco etnografico di Skansen è un vero e proprio museo all’aperto che riproduce al suo interno costruzioni in legno tipiche delle epoche passate, costumi e vita della Svezia preindustriale. Il parco inoltre ospita pure il più importantezoo del Paese.

Gastronomia

Stoccolma è uno dei luoghi ideali dove gustare la Nuova Cucina Nordica e le tradizionali specialità gastronomiche della Scandinavia: dalla zuppa di salmone alla carne di renna e di alce, dal burro di Røros ai piatti a base di salmerino alpino. Potrete trovare inoltre deliziosi prodotti culinari presso il Östermalms Saluhall, il mercato coperto di Stoccolma, considerato uno dei più eleganti e belli al mondo.

Un posto originale per mangiare come i locali? Senza dubbio il Kaysasfisk, un ristorante che si presenta come una mensa, ma con una cucina di alta qualità: bisogna fare la coda come in una mensa, ciascuno prende il suo piatto ad una cifra modica e lo consuma in tavolate condivise con altre persone, che spesso si rivelano dei simpatici commensali.

Shopping e vita notturna

Se volete concedervi un po’ di shopping nella metropoli scandinava, non perdetevi le boutique del centro e i negozi dei quartieri alternativi di Östermalm e Södermalm, luoghi ideali anche per trascorrere piacevoli serate, girando fra i loro numerosi bar e locali.

08/11/17

COSA MANGIARE E BERE QUANDO SI VIAGGIA IN MACCHINA

Leggi Articolo
Viaggio auto

Evitare lo stress da viaggio è possibile e un ottimo alleato per il vostro benessere, in viaggio come nella vita, è una corretta alimentazione. 

Ecco quali sono i cibi e le bevande consigliate e quelle sconsigliate quando si viaggia in macchina:

Cibi

Grandi e piccini hanno bisogno indistintamente di una giusta alimentazione durante gli spostamenti in auto. Secondo gli esperti, stando fermi in auto, si consumano circa 100 calorie all’ora, che salgono di qualche decina nel caso di chi è alla guida. 

Quali cibi prediligere

Evitare i grassi: oltre ad essere di difficile digestione, potrebbero causare sonnolenza: un vero e proprio rischio per la sicurezza dei viaggiatori.

Spuntini e merendine: molto meglio affidarsi a soluzioni leggere, quali tramezzini o salatini: l’importante è che siano altamente digeribili e che prevengono un fastidioso senso di pesantezza.

Frutta a volontà: Conservatela in un luogo fresco, di modo che non si alterino i valori nutrizionali. Prediligete gli agrumi (ricchi di vitamina C) ai frutti piuttosto dolci e dal maggior apposto calorico (banana, cocco, etc.)

Bevande

Il caldo in macchina potrebbe giocare brutti scherzi: le temperature salgono all’inverosimile e la colonnina impazzisce. 

La naturale conseguenza è una traspirazione (talvolta eccessiva…) della pelle, che ci fa perdere sali minerali. 

Come comportarsi

Bere tanta acqua: sembra scontato, ma è bene ricordarlo: è importante avere con sé una buona scorta d’acqua. Attenzione che non sia troppo fredda: potrebbe causare congestioni.

Caffé e tè: il rischio sonnolenza per il conducente è concreto, specie se si parte nelle prime ore del mattino o in tarda notte, per evitare il caldo: 

è una buona idea avere sempre con sé un thermos appositamente preparato a casa. 

Si ricorda inoltre che in casi di caldo eccessivo, potrebbero verificarsi cali di pressione e palpitazioni, specie se viaggiate in compagnia di anziani e bambini. 

Anche in questo caso, un caffé o un buon bicchiere di tè risultano rimedi piuttosto utili.

In alternativa, quale migliore occasione per concedersi una pausa nelle aree di sosta e sgranchirsi un po’ le gambe.

30/10/17

DUBLINO: ALLA SCOPERTA DELLA CAPITALE IRLANDESE

Leggi Articolo
Irlanda

La capitale irlandese conta mezzo milione di abitanti e rappresenta il maggiore centro culturale ed economico della Repubblica d’Irlanda. 

A partire dagli anni ’90 la città ha registrato una grande crescita economica ed è diventata una destinazione molto amata soprattuto dai più giovani. 

In questa guida troverete tutti i consigli utili su cosa fare e vedere sotto il cielo d’Irlanda: 

Monumenti e luoghi d’interesse

Trinity College

La più antica università del Paese fu fondata nel 1592 ed è considerata ancora oggi una delle più prestigiose al mondo, non a caso qui studiarono Samuel Beckett, Oscar Wilde, Edmund Burke e Oliver Goldsmith; le statue degli ultimi due si trovano all’esterno dell’ingresso. Al suo intorno si trova inoltre il Libro di Kells, antico e prezioso manoscritto dell’800 d.C.

Cattedrale di Cristo

La Cattedrale di Cristo è consacrata al culto anglicano ed è una delle più belle chiese presenti nella capitale. Le origini di questa chiesa risalgono all’XI° secolo, distrutta in seguito da un incendio fu ricostruita dai Normanni due secoli dopo. L’attuale struttura risale invece al 1870.

Birrificio Guinness Storehouse

Se siete cultori della famosa birra Guinness non potete perdervi questa attrazione: parliano del birrificio Guinneess Storehouse, situato presso la birreria St James Gate. Il birrificio si sviluppa su una struttura di 7 piani in vetro, a forma di pinta di….Guinness naturalmente. All’interno del birrificio-museo potrete ripercorrere la storia del fondatore Arthur Guinness, scoprire il metodo di preparazione della celebre birra e soprattutto godere di una spettacolare vista panoramica sulla città dal Gravity Bar che si trova all’ultimo piano.

Musei

Galleria Nazionale

La Galleria Nazionale d’Irlanda è una delle pinocoteche più importantui del Paese ed ospita quadri di importanti pittori irlandesi ed europei come Yeats, Caravaggio, Velasquez, Rembrandt. Ingresso gratuito.

Museo Irlandese di Arte Moderna

Conosciuto anche come IMMA (acronimo di Irish Museum of Modern Art) si trova all’interno dell’ex Royal Hospital Kilmainham e vanta una collezione di 4.500 opere d’arte di maestri del calibro di Jack B. Yeats, Rebecca Horn, Marina Abramovice tanti altri, al pari di opere di grandi artisti del passato, tra cui Rembrandt, Goya e Hogarth. Ingresso gratuito.

Chester Beatty Library

Questo museo ospita una collezione impressionante di arte, libri e manoscritti storici, tra cui i Biblical Papyri, una delle copie più antiche dei quattro vangeli, dipinti giapponesi del 17° secolo e tanto altro ancora. Ingresso gratuito.

Prigione-museo di Kilmainham Gaol

La prigione di Kilmainham Gaol, costruita nel 1796, ha rivestito un ruolo importante nella storia patria locale: qui infatti furono imprigionati i patrioti irlandesi coinvolti nelle rivolte indipendentiste contro la corona britannica. Abbandonata pochi anni dopo la creazione dello Stato Libero d’Irlanda, la prigione è diventata alcuni decenni fa un museo molto suggestivo, resa tra l’altro famosa dal film Nel nome del padre del 1993.

Vita notturna e pub irlandesi

Temple Bar

Dublino, come tutta l’Irlanda è famosa per i suoi caratteristici e bellissimi pub, luoghi ideali dove assaggiare una delle deliziose birre locali in un’atmosfera tipicamente irlandese. La zona più famosa per i pub e la vita notturna in città è la celebre Temple Bar, lungo i cui vicoli si esibiscono spesso talentuosi artisti di strada.

I pub più antichi

Se cercate pub ancora più autentici, il nostro consiglio è di visitare quelli più antichi ancora esistenti. Su tutti spicca il Brazen Head, il pub più antico della città, la cui apertura risale addirittura al 1198 (20, Bridge street Lower, Dublin 8); altri pub suggestivi che meritano certamente una visita sono i ben più “giovani” Mulligan, inaugurato nel 1782 (8, Poolbeg street, Dublin 2) e The Stag’s Head, aperto nel 1780 (1, Dame Court, Dublin 2), che spesso vede musicisti locali cimentarsi in jam session improvvisate di musica tradizionale irlandese.

La musica irlandese

La musica irlandese è conosciuta in tutto il mondo ed è parte fondamentale dell’identità irlandese. Non occorre cercare un luogo in particolare a Dublino per ascoltare vituosi musicisti locali, semplicemente perchè la musica troverà voi in ogni angolo della città: vi basterà ad esempio passeggiare per Temple Bar o lungo Grafton Street, per trovare ad ogni ora del giorno talentuosi cantanti e musicisti di ogni età impegnati in grandi performance di strada. Se invece volete ascoltare musica in un luogo chiuso ancora una volta le vostre mete saranno i pub, fra cui vi segnaliamo il Foggy Dew (frequentanto soprattuto da locali e pochi turisti), il Globe per la musica blues rock e il O’Donoghue’s per la musica folk.

Parchi e natura

Phoenix Park

Se la natura è uno degli elementi che ha reso l’Irlanda una destinazione così popolare, non è un caso che la sua stessa capitale offra alcuni dei più grandi e bei parchi cittadini d’Europa, come ad esempio l’enorme Phoenix Park: oltre 700 ettari di natura lussureggiante che ne fanno una vera e propria riserva all’interno della città, dove ci si può imbattere facilmente in cervi e scoiattoli. Il parco ospita inoltre al suo interno il Palazzo del Presidente della Repubblica d’Irlanda e uno zoo.

27/10/17

APP INDISPENSABILI PER CHI VIAGGIA NEL 2017

Leggi Articolo
App iOS Android

Una delle parti più entusiasmanti di una vacanza è l’aspettativa della vacanza stessa. 

Biglietti e hotel sono prenotati, la guida è già stata sfogliata ben prima di arrivare a destinazione e lo smartphone è pronto per una nuova valanga di applicazioni di viaggio.

Abbiamo passato in rassegna un’enorme quantità di app di viaggio per presentarvi le indispensabili di cui avrete bisogno nel 2017. 

Non importa quale sia la vostra destinazione, o se utilizzate iOS o Android: 

installate queste app e non ve ne pentirete.

Kindle

Potrebbe sembrare piuttosto scontato, ma è innegabile che trasportare un Kindle sia molto più semplice che non portarsi appresso 10 libri, anche se preferite la carta stampata. Con l’app Kindle, non avete nemmeno bisogno del Kindle, solo di uno smartphone. Anche se non potrete più scambiare libri in hotel e ostelli, la praticità del Kindle compensa questa mancanza (iOS e Android).

SAS Survival Guide

Conoscete il codice Morse? Sapete accendere un fuoco? Con questa app, imparerete a fare tutto ciò e molto di più. Se volete avventurarvi al di fuori dei sentieri battuti, non potete farne a meno. Scritta da un ex-soldato e istruttore del SAS (il Servizio Aereo Speciale britannico), l’app è un vero e proprio manuale di sopravvivenza contenente centinaia di consigli pratici che vi torneranno utili sia a casa che in viaggio. Certo, forse preferite soggiornare in un hotel a 5 stelle nel Greenwich Village di New York, ma… non si sa mai (iOS e Android).

FlightAware

Non perdete tempo scaricando le app di aeroporti o linee aeree individuali: FlightAware vi consente di monitorare qualsiasi volo in tempo reale, di ricevere notifiche e di vedere eventuali ritardi ancor prima di arrivare in aeroporto (iOS e Android).

LoungeBuddy

Dovete ammazzare il tempo tra un volo e l’altro e non vedete l’ora di farvi una doccia o di godervi un po’ di privacy, pace e tranquillità? Perché non usufruite di un lounge aeroportuale? LoungeBuddy offre accesso immediato a 170 lounge di tutto il mondo con pagamento a consumo. Non dovete fare altro che trovare il lounge che vorreste utilizzare durante il vostro scalo e prenotare (iOS e Android).

Google Translate

Google Translate offre una funzionalità che rasenta la fantascienza: la traduzione offline e in tempo reale. Scaricate la lingua di cui avete bisogno e puntate la fotocamera verso il testo che volete tradurre. Detto fatto: traduzione istantanea (iOS eAndroid).

Duolingo

Piena zeppa di lezioni mini e giochi che insegnano a leggere, scrivere, ascoltare e parlare in una lingua straniera, Duolingo propone ben 27 lingue diverse, compreso il Klingon. Cominciate con verbi e frasi di base e imparate ogni giorno parole nuove (iOS e Android).

TripIt 

Avete in programma un viaggio con diversi voli o hotel, oppure tendete a fare confusione con i numeri di prenotazione? In questo caso, TripIt può esservi di grande aiuto. Non dovete fare altro che inoltrare le vostre e-mail di conferma o consentire a TripIt di accedere alla vostra casella di posta, dopodiché l’app creerà un semplice itinerario con tanto di mappe. Geniale (iOS e Android).

XE

Se, come la maggior parte delle persone, non riuscite a calcolare a mente a quanti euro corrispondano 1.343.958 dong vietnamiti, affidatevi all’app di cambio valuta XE. Ricordate di aggiornare i tassi di cambio subito prima di partire per usufruire sempre dei tassi più precisi (iOS e Android).

AroundMe

AroundMe individua la vostra posizione geografica ed elenca la banca, il bar, la stazione di servizio, l’ospedale, l’hotel, il cinema, il ristorante, il supermercato, il teatro e il taxi più vicini a voi. Utile se volete un aperitivo, indispensabile se vi ammalate all’estero (iOS e Android).

Wiffinity

Nonostante non sia strettamente indispensabile, avere il WiFi in vacanza è sempre un bel vantaggio. Wiffinity vi consente di rimanere online, in tutto il mondo, grazie a un elenco di reti WiFi e password aggiornato continuamente dagli utenti (iOS e Android).

Yuggler

Yuggler, una vera e propria manna dal cielo per chi viaggia con bambini, consente di scoprire tutte le cose da fare nelle vicinanze per intrattenere i più piccoli. Trovate consigli, visualizzate foto e cercate utilizzando i filtri per soddisfare le preferenze dei vostri bambini e trovare attività adatte alla loro età (solo per iOS)

Touchnote

In un mix perfetto tra vecchio e nuovo, Touchnote vi consente di creare cartoline personalizzate utilizzando le vostre foto. È sufficiente aprire l’app, scegliere un’immagine, aggiungere del testo e un indirizzo, e la cartolina verrà spedita in qualunque parte del mondo (iOS e Android).

Flush

Quando scappa, scappa! Installate Flush, attivate il GPS e trovate i bagni pubblici più vicini al punto in cui vi trovate. Decisamente utile in caso d’emergenza. (iOS e Android).

Prey Antifurto

Una delle preoccupazioni di chi viaggia con uno smartphone costoso è che venga rubato o smarrito. Prey vi aiuta a trovare il vostro telefono, a bloccarlo, ad attivare un allarme e molto altro. È un’app completamente gratuita ed estremamente utile (iOS e Android).

CityMapper

Con ben 36 città (e altre in arrivo), CityMapper riunisce tutti i mezzi di trasporto disponibili in ogni città così da proporvi il modo migliore per spostarvi da A a B. È semplice, intuitiva e davvero efficace. Provatela (iOS e Android).

WeatherPRO

Tutti hanno un’app preferita per il meteo: la nostra è WeatherPRO. È estremamente dettagliata, con informazioni come il meteo per lo sci e quello per la spiaggia (con Indice UV e temperatura dell’acqua) e, soprattutto, è precisa (iOS e Android).

MAPS.ME

Vi siete mai ritrovati a dover attivare controvoglia la connessione internet durante un viaggio? Ci siamo passati tutti. Certo, ci costerà caro, ma è inutile negarlo: ci siamo persi. Ebbene, potete dire addio ai prezzi esorbitanti del traffico dati all’estero*, dato che MAPS.ME vi permette di consultare le mappe offline: non dovete fare altro che scaricare le mappe di cui avete bisogno prima di andare all’avventura (iOS e Android).

Primo soccorso

Speriamo non dobbiate mai aprire questa app. Anche se avete già partecipato a un corso di primo soccorso, non si sa mai come si reagirà in caso di emergenza. Installate questa app e avrete sempre un punto di riferimento in caso di necessità (iOS e Android).

Skype

Oltre a essere essenziali per rimanere in contatto con amici e parenti, soprattutto se viaggiate da soli, le videochiamate sono utilissime per far morire d’invidia tutti quelli che sono rimasti a casa! E il bello è che è gratis. Scaricate Skype per (iPhone o Android).

26/10/17

DOVE TRASCORRERE LA FESTA DI HALLOWEEN

Leggi Articolo
New York

Avete in programma di partire per Halloween? 

Ecco per voi le destinazioni ideali dove trascorrere una Festa dei Morti davvero indimenticabile!

Transilvania (Romania)

La nostra selezione delle migliori destinazioni per Hallowwen non poteva non cominciare dalla misteriosa ed affascinante regione della Romania occidentale, patria del Conte Dracula, il celebre personaggio nato dalla penna di Bram Stoker. Quale migliore occasione per visitare il Castello di Bran, ex-dimora reale ed oggi museo, in cui il romanziere irlandese ambientò il so famoso romanzo?

New York (USA)

La seconda destinazione d’obbligo per coloro che vogliono vivere un Halloween all’insegna del divertimento è ovviamente la Grande Mela. La città che non dorme mai offre infatti tanti ed irresistibili eventi durante tutto il week-end di festa: dalla sfilata Halloween Extravaganza and Procession of Ghouls alla crociera tematica Halloween Ghost Ship Cuirse, passando per una visita ad una delle tante case stregate di Manhattan, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

New Orleans (USA)

Se non avete ancora scelto la destinazione per il vostro Halloween, volare a New Orleans rappresenta un’ottima soluzione per festeggiare al meglio l’evento: la città della Louisiana è infatti conosciuta come la capitale americana dei riti voodoo e Halloween è ritenuta la festa locale più importante, seconda soltanto al Carnevale. Da non perdere gli Haunted History Tours, visite guidate per la città e i cimiteri più famosi, alla scoperta delle storie e leggende locali più terrificanti.

Oaxaca (Messico)

Nella città messicana si celebra una delle versioni più autentiche e suggestive del Dia de los Muertos (“Il Giorno dei Morti”); una festa ricca di musica, allegria e colori, che mescola tradizione cristiana e radici precolombiane, con numerosi spettacoli e rappresentazioni caricaturali della morte per le vie cittadine.

Londra (UK)

Con le sue antiche leggende noir ed horror, la capitale britannica entra a pieno diritto tra le migliori destinazioni al mondo per trascorrere un’indimenticabile Festa dei Morti. Potrete divertirvi in una delle innumerevoli serate a tema organizzate in pub e locali, girare per la città con bus “fantasmi” decorati per l’occorrenza, visitare le attrazioni horror delle London Tombs e molto altro ancora.

Praga (Rep. Ceca)

Con la sua atmosfera fiabesca e le tante leggende che abitano ad ogni angolo delle sue strade gotiche, Praga è un palcoscenico a cielo aperto, ideale per un Halloween nel cuore dell’Europa centrale. Non a caso la città boema è una delle capitali europee dell’esoterismo: del resto basta fare un giro nel suo centro storico, per accorgersi delle tante statue inquietanti che si trovano in ogni angolo delle sue strade.

22/10/17

DAKHLA: MARE E DESERTO TUTTO L'ANNO

Leggi Articolo
Africa

Conosciuta come una delle destinazione preferite dagli amanti del kitesurf e del windsurf, Dakhla è una località del Sahara Occidentale affacciata sull’Oceano Atlantico, che si presenta come una meta ideale per vacanze al mare in ogni periodo dell’anno.

Come raggiungere Dakhla

Per raggiungere la città del Saraha Occidentale il modo più comodo è prendere un volo low cost per Dakhla. Tuttavia la località sahariana non offre ancora un numero soddisfacente di collegamenti aerei con l’Europa e noleggiare un’auto ad Agadir o Casablanca rimane una valida alternativa di trasporto.

In quest’ultimo caso dovrete prepararvi ad affrontare un tragitto piuttosto lungo, ma i favolosi paesaggi che regala questo tratto della costa africana, stretto fra l’Oceano Atlantico e il deserto del Sahara vi ripagheranno ampiamente della fatica del viaggio.

Cosa fare e vedere a Dakhla

Acque cristalline e scenari mozzafiato

Dakhla e il suo suggestivo porto di pescatori si sviluppano lungo la Penisola di Rio de Oro, una stretta striscia di terra che si estende da nord-est a sud-est per alcune decine di chilometri, parellela alla costa africana occidentale.

L’incantevole, omonima baia è circondata da meravigliose acque turchesi, dove è possibile tuffarsi in ogni periodo dell’anno (Dakhala si trova a soli 30 km dal Tropico del Cancro) per un bagno rigenerante. Per muoversi nel vicino deserto sahariano occorre una jeep 4 X 4.

Capitale del windsurf e kitesurf

Grazie ai venti eccezionali e ad una temperatura media dell’acqua che si aggira sui 25° durante tutto l’anno, Dakhla è diventata in breve tempo una delle capitali mondiali di kitesurf e windsurf.

Non è un caso quindi se le sue acque fanno ogni anno da scenario ai campionati del mondo di kitesurf.

Atmosfera rilassata e senso di libertà

La popolarità di questa località tra gli appassionati di windsurf e kitesurf ha permeato questo luogo di un’atmosfera di assoluta pace e libertà. Inoltre, anche se si è registrato negli ultimi anni un aumento dei visitatori, Dakhla rimane ancora una destinazione fuori dal circuito del grande turismo di massa, redendola più pittoresca ed autentica rispetto altre città vicine e più celebri, come Agadir.

L’importanza della pesca

Data la ricca pescosità delle acque, la pesca è la principale attività economicadi Dakhla, ma anche un’importante attrazione turistica: andare a pescare nell’Oceano Atlantico con un pescatore locale è certamente un’esperienza unica nel suo genere.

Ricchezza faunistica

La baia di Dkhala è il rifugio di migliaia di uccelli migratori tra cui bellissimi esemplari di fenicotteri rosa. Inoltre le sue acque ospitano la più grande colonia al mondo di foche monache. Uno dei punti migliori in cui poter ammirare la ricchezza faunistica di Dakhla è la punta della penisola, chiamata Punta Sarga.